La visione Linea Com in chiave Smart City

Immagine dell'infrastruttura LoRaWAN di Linea Com

Linea Com ha intrapreso la strada di mettere a sinergia il proprio core business in termini di rete in fibra ottica e più in generale di infrastrutture ICT, con i temi che, per la vocazione in chiave ambientale della multiutility di riferimento, la holding LGH, consentano la valorizzazione del proprio territorio di riferimento e dei cittadini che ne rappresentano la vera ricchezza, con un’ottica fortemente incentrata sulle peculiarità e sull’eterogeneità che caratterizza i propri territori di riferimento, al fine di erogare servizi in rinnovati e innovativi, e riuscendo al contempo a produrre tutta una serie di dati aperti che al giorno d’oggi rappresentano il vero valore aggiunto nell’economia dell’informazione.

In questa direzione punta l’idea che Linea Com ha di SMART CITY, una proposta il cui obiettivo è quello di customizzare sulle esigenze delle diverse realtà territoriali l’integrazione delle soluzioni tecnologiche all’avanguardia disponibili sul mercato, puntando su partnership solide e su soluzioni affidabili.

In sostanza, la Smart City viene così a configurarsi come un’architettura composta di 4 strati:

Livello 1 – Sensoristica, declinata come l’insieme di sensori ed attuatori connessi in rete tra di loro ed alla rete Internet (Internet of Things) in grado di monitorare parametri di interesse e rispondere in maniera adattiva a sollecitazioni rilevate direttamente on field o ricevute dall’esterno

Livello 2 – Infrastruttura, intesa come l’insieme della dotazione di base di un territorio, già a disposizione o da realizzarsi, per garantire le telecomunicazioni e l’interconnessione di persone, oggetti e reti

Livello 3 – Delivery platform, che valorizza infrastruttura e sensoristica creando il contenitore in cui far convergere la grande mole di dati prodotta e ricavata dalla Smart City, per creare la risorsa economica chiave nella Net Economy, vale a dire l’informazione, disponibile in quantità tale da richiedere tecniche statistiche avanzate in grado di ridurne la complessità per ricercare le correlazioni insite nelle rilevazioni registrate

Livello 4 – Applicazioni e servizi, vale a dire la user experience connessa all’ecosistema creato. L’insieme di funzionalità abilitate a disposizione del cittadino per rendere maggiormente, confortevole, economica, sicura, in una parola, “smart” la quotidianità della comunità.

La Smart City non esaurisce però il suo sviluppo nelle applicazioni tecnologiche, ma trae spunto dalle opportunità offerte da queste ultime per migliorare, far crescere ed ottimizzare i servizi a disposizione della propria comunità affinché lo sviluppo delle persone e delle aziende sia sostenuto da una forte visione di lungo periodo che punti a mettere a sinergia tutti gli elementi che ne caratterizzano la quotidianità. La Smart City è visione del proprio futuro, è approccio etico alla crescita nel rispetto dell’ambiente, è innovazione che punta ad includere ed integrare, è la città senziente a disposizione di chi vive e lavora in un contesto che deve essere quanto può a servizio del benessere collettivo. E’ sostenibilità ambientale perseguita mediante la progressiva adozione delle nuove tecnologie energetiche e di mobilità sempre più green, è interoperabilità tra sistemi esistenti e nuove implementazioni, spostando il focus dalla mera soluzione tecnica all’impatto reale che questa sarà in grado di produrre nell’ecosistema in cui andrà ad innestarsi.